Visti i dubbi segnalati da alcuni colleghi in merito alla scadenza del pagamento della prima rata dei contributi minimi previdenziali di Inarcassa si pongono in evidenza le comunicazioni pubblicate sulla home page del sito di Inarcassa e sulla home page della pagina personale di Inarcassa On Line:

http://www.inarcassa.it/site/home/articolo8564.html

“Si ricorda che il pagamento dei contributi minimi 2021 può essere effettuato entro il prossimo 31 dicembre SENZA NESSUNA SANZIONE, anche se sui MAV/F24, già disponibili nella sezione “Adempimenti” (menù laterale a sinistra) alla voce “Gestione pagamenti” sono riportate le scadenze originarie”

Pertanto per la prima rata permane la scadenza del 30/06 p.v., ma il mancato pagamento non genera sanzione se effettuato entro il 31/12/2021.

Inoltre si precisa che il mancato pagamento della contribuzione minima riferita all’anno corrente non pregiudica il rilascio del certificato di regolarità contributiva, come specificato alla seguente pagina web:

https://www.inarcassa.it/site/home/contributi/regolarita-contributiva.html

Si segnala infine che Inarcassa è ancora in attesa dell’ufficialità del decreto attuativo che definisce requisiti e modalità di accesso all’esonero parziale del versamento dei contributi previdenziali 2021 per i liberi professionisti iscritti alle Casse. Inarcassa pubblicherà opportune informazioni non appena disponibili.

 

http://www.inarcassa.it/site/home/news/articolo8554.html